Vivian Maier fotografa

Vivian Maier fotografa
Autore/curatore: 

J. Maloof

Dati: 
136 p. , ill. , Brossura
editore: 
Contrasto
lingua: 
italiano
Museo: 
Museo di Roma in Trastevere
(17/03 - 18/06/2017)
Prezzo: 
€ 24,90
€ 21,16

Un bravo Street photographer deve possedere molti talenti: un occhio per il dettaglio, per la luce e la composizione, un tempismo impeccabile, un atteggiamento partecipe e umano verso gli altri e un'instancabile capacità di continuare a scattare per riuscire a cogliere ogni istante. È già difficile trovare tutte queste qualità in un fotografo professionista che dispone di una buona preparazione e vive a contatto con colleghi e mentori, ed è ancora più raro trovarle in una persona priva di formazione specifica e senza una rete di relazioni professionali. Vivian Maier invece possedeva queste doti. Bambinaia di professione, fra gli anni Cinquanta e Novanta ha scattato più di centomila fotografie in diverse parti del mondo dalla Francia a New York e Chicago senza mai mostrarle a nessuno. Sono immagini straordinarie, di ampio respiro e di ottima qualità che raccontano con ironia, sensibilità e dinamismo le mille sfaccettature della vita urbana americana nel periodo della rinascita postbellica. Oggi possiamo ammirare queste fotografie grazie a John Maloof, uno studioso di storia che alcuni anni fa si aggiudicò una cassa di negativi a una vendita all'asta di Chicago, riportando così alla luce la straordinaria opera della Maier. Questo volume presenta una raccolta di immagini inedite provenienti dall'incredibile archivio fotografico di Vivian Maier. Prefazione di Geoff Dyer.